comunicazione digitale

Comunicazione digitale – cambia il modo di fare eventi. Riflessioni anticipate all’evento dei Media Creators

Mi torna sotto mano questa foto

Era l’ottobre 2019, poco più di un anno fa

Ero ad un evento a Marghera organizzato dalla società Media Creators per imprenditori locali e nel mio speech parlai dei vantaggi del digitale nel settore degli eventi, di quanto il digitale supportasse e potenziasse la promozione e la riuscita di un evento. Parlai degli strumenti di comunicazione digitale a nostro servizio

Nessuno si aspettava che dopo pochi mesi, nel 2020 sarebbe stato un anno in cui la pandemia ha travolto tutto e tutti

Avevo a disposizione circa mezzora così pensai di fare un intervento che potesse guidare e ispirare dando dei cenni utili

Parlai molto di eventi e comunicazione digitale

Vedevo gli sguardi della platea: qualcuno incuriosito, qualcuno annuiva, qualcuno forse non aveva mai abbinato le due parole non pensando ci fosse un possibile legame

Perché fino a quel momento gli eventi erano nella gran parte realizzati in presenza, quando si diceva eventi si parlava di inaugurazioni, presentazioni, congressi. Molti li organizzavano ‘come si era sempre fatto’, con telefonate, biglietti invito, cartelloni pubblicitari, pagine sul quotidiano locale

In fondo probabilmente tanti pensavano che la comunicazione digitale fosse per pochi programmatori nerd addetti ai lavori

Davanti a quella platea il mio intervento verteva su ‘come ottenere un evento di successo’ con una panoramica di poche azioni utilissime e gli errori da non commettere

Enunciavo in breve quelli che erano i vantaggi della comunicazione digitale per gli eventi, vantaggi che amplificavano la spinta promozionale per avere un ottimo risultato

Vantaggi che fino a pochi anni fa non c’erano e che ora era davvero utile usare

Facevo luce sugli strumenti a disposizione, anche facili alla portata di tutti

Un esempio?

  • La spinta dei social media (e dei post sponsorizzati)
  • L’uso delle newsletter
  • I tool per le iscrizioni agli eventi
  • Gli strumenti di editing delle immagini
  • La possibilità di avere i dati sui partecipanti iscritti facilmente e sotto controllo

E altro ancora

Fino a quel momento il digitale e la comunicazione digitale erano vissuti come qualcosa di integrativo, di utile ma non necessario

Dal 2020 tutto è cambiato

Il digitale è entrato prepotentemente nelle nostre vite anche personali come un’onda che ci ha fatto diventare diversi, perché ci siamo adattati, formati per continuare a rimanere connessi con i nostri amici, clienti, fornitori

Chi nel 2019 diceva ‘mandami il link di Zoom o di Skype che ci connettiamo per la riunione’ ?

Erano pochi per lo più consulenti, formatori, manager di aziende multinazionali che evitavano di spostarsi e organizzavano meeting online, utilizzavano sistemi di comunicazione digitale

Ora è pane quotidiano

Ma penso che si sia accorciato di anni quello che sarebbe comunque accaduto

Fzacebook Live, Istagram Live, webinar, masterclass ma anche fiere ed eventi on line sono diventati un presente più comune di quanto ci aspettassimo

Io – devo dire – non ho inventato nulla

A Marghera ho solo cercato di aprire la mente verso queste possibilità, verso questi orizzonti, orizzonti che poi sono andati velocemente proprio in quella direzione

Certo se parliamo di eventi interamente digitali, l’intero comparto dell’industria degli eventi è andato in crisi perché non è tutto possibile o trasferibile in digitale (matrimoni, feste private, degustazioni..) e per chi si è adattato al digitale ha lavorato molto sotto-fatturato

Ecco, oggi mi è tornata in mente quella serata, rifletto e penso tra me e me ‘chi se lo aspettava.’

Chi se lo aspettava un anno del genere

Chi se lo aspettava un guaio sociale ed economico (per tanti) del genere

Ma cerchiamo (mi piace trovare un equilibrio nelle situazioni) di cogliere per il nostro lavoro anche le cose buone che ha portato

E il digitale, le sue opportunità e i vantaggi che ha offerto sono grandiosi. Ripeto, abbiamo solo accelerato qualcosa che stava ugualmente arrivando, anticipando forse di 4-5 anni.

Di digitale ne parlo in altri articoli del blog e nella Playlist Eventi Online sul mio Canale YouTube dove offro consigli e strumenti utili per chi vuole formarsi per capire meglio come fare un evento online.

Intanto vi abbraccio e vi auguro buon lavoro, pensando “sempre avanti, seguiamo la corrente”, in attesa che la pandemia passi e si torni alla normalità

Ps Riguardo questa foto che ho inserito nel mio video di presentazione perché ha un bel significato: parlavo di argomenti che mi appassionano, aiutata da persone con le mie stesse visioni e accompagnata da mio marito che sempre mi asseconda.  Se non l’hai visto il link è qui 

@@@

Mi chiamo Adriana Andreis, sono una professionista in ambito marketing e comunicazione con un bagaglio di esperienze, competenze e soddisfazioni in ambito eventi maturato dal 2007 che ho deciso di condividere qui in modo formativo su Evento Efficace

Ho creato il corso di formazione online Evento Efficace Academy, che conduce passo passo nell’organizzazione di un evento professionale

Mi puoi trovare sui canali social e su YouTube, vedi le icone in basso per collegarti e iscriverti

Mi puoi scrivere qui info@eventoefficace.it

A presto! Adriana

PS. stai al passo con l’attualità del settore oltre che con i miei consigli sul mio canale YouTube. Ti aspetto!

Newsletter

Ti è piaciuto questo contenuto? Iscriviti alla newsletter per ricevere altri articoli simili.

Altri articoli da leggere: